Festival International de la Photographie Culinaire 2019

food photography Paris International Festival
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Roberto Savio al Festival International de la Photographie Culinaire 2019

Roberto Savio è stato selezionato, unico fotografo italiano,  per esporre tre suoi scatti al 10° Festival International de la Photographie Culinaire che quest’anno ha come tema l’Audacia.

Il Festival ha già presentato in anteprima, nel suo spazio riservato al Salon de la Photo di Parigi appena concluso, 25 scatti, uno per fotografo selezionato.

Tutte le immagini saranno esposte dal 19 al 30 novembre presso il Municipio del 5° arrondissement di Parigi, Place du Panthéon; in seguito, dal 24 al 26 novembre, saranno visibili al Chefs World Summit 2019 di Monaco prima di raggiungere il Castello di Valençay, dove resteranno fino al 5 gennaio 2020.

Un ricco programma dunque che permetterà un approfondimento sul tema di quest’anno, filtrato attraverso la sensibilità e la competenza dei 25 fotografi selezionati.

“Sono fiero di poter partecipare nuovamente al Festival su un tema come quello dell’audacia ” – conferma roberto Savio – “le immagini che ho proposto al FIPC 2019 fanno parte del mio progetto personale “#entomophagy”. Questo progetto, che mi sta particolarmente a cuore, ha come tema l’utilizzazione degli insetti nelle preparazioni alimentari. Il mio intento è quello di proporre un momento di riflessione sul futuro della nostra alimentazione ponendo l’accento allo sviluppo sostenibile legato all’allevamento degli insetti commestibili e al cammino (obbligato?) che verrà intrapreso nei prossimi anni per il nutrimento dell’intero pianeta. Le immagini presentate al Festival, al primo sguardo, sono rassicuranti perché raffigurano piatti conosciuti ma osservando con maggiore attenzione si scopre la presenza di insetti, volontariamente inseriti in forma visibile. Questa scelta artistica è volta a catturare l’attenzione dello spettatore, non solo per stupirlo, ma sopratutto per metterlo di fronte ai propri tabù alimentari con cui tutti noi, prima o poi, dovremo fare i conti”.

Il progetto ha avuto il supporto tecnico di:

Entonote (consulenza scientifica e gastronomica)

Hasselblad , Broncolor , Fowa Spa , Food Genius Academy (sponsor tecnici)

F•Paper e Topcolor Dream (carta e stampa fine art)

Livellara Hospitality  (tableware)

Per informazioni: press@robertosavio.it

error: Content is protected !!

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.
By continuing to browse on this website, you accept the use of cookies for the above purposes.